Istruzioni lavaggio

Quali sono le istruzioni da seguire per lavare nel modo corretto i capi di abbigliamento personalizzatitramite stampa digitale, stampa serigrafica a ricamo?

Il primo consiglio è quello di controllare sempre le etichette applicate sugli indumenti (t-shirt, magliette polo, felpe, camicie, ecc.) che riportano vari simboli di lavaggio. Questi simboli indicano se il capo deve essere lavato in acqua o a secco, se va lavato a mano o se può essere lavato in lavatrice e a che temperatura. Esistono inoltre simboli specifici che riguardano la possibilità di stiratura (se è possibile stirare con ferro da stiro e a che temperatura) e asciugatura (se è possibile utilizzare o meno l’asciugatrice).

Fatta questa premessa, il nostro consiglio è quello di lavare i capi stampati o ricamati al rovescio e tramite programma “lavaggio delicato“, così da evitare il deterioramento del tessuto e della personalizzazione applicata. Oggi, infatti, le lavatrici e i detersivi assicurano un perfetto bucato anche a basse temperature.

Consigli lavaggio abbigliamento personalizzato con stampa digitale

Per le magliette, le felpe e i capi d’abbigliamento personalizzati tramite stampa digitale si consiglia di lavare l’indumento al rovescio a una temperatura non superiore ai 30° C e impostando la centrifuga a bassa velocità.

Non lavare a secco gli indumenti personalizzati per evitare che i solventi chimici scoloriscano la stampa.

La stessa regola vale anche per la candeggina e per altri agenti chimici aggressivi. Ove fosse necessario il loro utilizzo, la stampa dovrà essere coperta con un pezzo di stoffa.

È preferibile non servirsi dell’asciugatrice. Ove fosse necessario, il consiglio è quello di impostate una temperatura molto bassa per non rovinare la stampa.

I prodotti personalizzati devono sempre essere stirati al rovescio per non rischiare di rovinare la stampa.